Bavette alla salsa-sorpresa di Titus

Questo piatto è nato grazie al mio fratello Titus a cui piace sperimentare in cucina. Ultimamente è diventato un appassionato del frullato. Mi ha dato la ricetta per la sua zuppa però non ero contenta del risultato. Forse avevo sbagliato qualcosa, forse Titus non è stato abbastanza preciso (anche lui, come me, va ad occhio) o forse semplicemente non era di mio gusto. Però, visto che avevo la zuppa già cucinata ho deciso di trasformarla in sugo per la pasta e stavolta il risultato è stato davvero sorprendente! E così è nata la ricetta d’oggi.

Pensate che questo sugo sia fatto di peperone, non è vero? Niente di più sbagliato! Ma onestamente lo avrei pensato anch’io se non sapessi che cosa vi ho messo dentro 😉

INGREDIENTI (per 4 persone):

  • 300 g di mais in scatola
  • 400 g di pomodori sbucciati (potete usare anche questi in scatola)
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 bicchiere di brodo vegetale
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio EVO
  • spezie: pepe quattro stagioni, peperoncino, paprika dolce, origano, sale (optional)

PREPARAZIONE:

Frullate insieme mais e pomodori, aggiungete al brodo e cuocete circa 5 minuti.

In una padella scaldate l’olio e aggiungete l’aglio schiacciato. Dopodiché aggiungete la “zuppa” per farla ridurre un po’ per ottenere la consistenza del sugo. Aggiungete le spezie e frullate ancora tutto insieme. Il sugo è pronto!

Ora basta cuocere le bavette al dente e mescolarle insieme col sugo aggiungendo un po’ dell’acqua di cottura. Un tocco finale di prezzemolo tritato e voilà – ecco un piatto che vi sorprenderà! 🙂

Dopo aver ricevuto qualche domanda su fb ho deciso di precisare una cosa: il sapore finale di questo piatto dipende tanto dal tipo di pomodori che avete usato. Se la qualità scelta è molto dolce forse insieme con mais il sugo sarà poco deciso. Vi consiglio di scegliere i pomodori abbastanza aciduli oppure aggiungere un po’ di succo di limone o limetta (lime). Bilanciate bene i sapori (dolce di mais, acido di pomodori, piccante di peperoncino e pepe, salato – se avete deciso di usare sale) secondo i vostri gusti. Per esempio alle mie bambine piace tanto la versione un po’ più dolce e io generalmente uso nella cucina poco sale. Potete anche provare la versione all’orientale aggiungendo curry o curcuma invece dell’origano. Al posto del prezzemolo usate il coriandolo. In ogni caso sentitevi liberi di sperimentare.

 

Print Friendly, PDF & Email
Share
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow

Get every new post delivered to your Inbox

Join other followers: